Il fritto all’italiana approda al Mercato Centrale di Firenze

fritto all'italiana nuova bottega al mercato centrale

Una nuova apertura è attesa in una delle location più cool in pieno centro a Firenze, che si va ad aggiungere alle numerose botteghe simbolo dell’eccellenza alimentare del Bel Paese. Il fritto all’italiana approda al Mercato Centrale di Firenze.

Dalla Campania arriva, più agguerrita che mai, la famiglia Torrente, Pasquale e suo figlio Gaetano, due icone del fritto di qualità. Apriranno le porte della loro casa oggi, mercoledì 12 novembre, per viziare i golosi con specialità che vedono nella frittura la loro ragion di essere. Un cibo che è stato definito da Pasquale Torrente “cibo da marciapiede”, la sedia migliore per gustarsi delle specialità che vedono come piatto regale il classico cuoppo, ovvero l’involucro di carta che avvolge i fritti, come tradizione partenopea detta.

Uno speciale olio di semi di girasole, ideato da Pasquale, sarà tra i punti di forza di questa nuova avventura: un olio con un punto di fumo di 240°, quindi più salutare, come afferma Torrente, ed in grado di rendere la frittura croccante e, diciamo, mediamente leggera. Grazie alla loro esperienza, iniziata nell’antica trattoria di famiglia, Il Convento dal 1969 a Cetara, affinata con la Cuopperia aperta nel 2007 sempre a Cetara e specializzata, appunto, in fritti, e resa internazionale con l’apertura di altri locali in giro per il mondo, porteranno anche a Firenze il meglio della cultura del fritto italiano, come timballi di pasta, polpette, supplì, pizza fritta e bomba fritta.

fritto-italiana-mercato-centrale-firenze

Timorosi della linea non temete! Il fritto, ogni tanto, non fa male. È cibo per il corpo, ma soprattutto per lo spirito!

Lascia un commento